fbpx
assicurazioni

Storia delle Assicurazioni: tra passato e presente

30 Apr 2021

Proteggersi contro i rischi e gli imprevisti è un bisogno primario dell’uomo, fin da tempi antichissimi. Per questo le assicurazioni non sono nate nell’era moderna, bensì hanno una storia antichissima. Dalle prime civiltà del passato, fino a commercianti delle repubbliche marinare, fino ad arrivare ai giorni nostri. Una storia in continua evoluzione quella delle assicurazioni, che proviamo a raccontarvi in questo articolo.

Nascita delle assicurazioni

L’assicurazione è vecchia quanto la società storica. I cosiddetti “contratti di fondo” erano noti ai mercanti di Babilonia già nel 4000-3000 a. C..Gli stessi contratti erano utilizzati anche dagli Indù nel 600 a.C. ed erano ben noti nell’antica Grecia già nel IV secolo a.C. In base a un contratto di fondo, venivano concessi prestiti ai commercianti con la disposizione che se la spedizione fosse stata persa in mare il prestito non dovesse essere rimborsato. Gli interessi sul prestito coprivano il rischio assicurativo. Il diritto romano antico riconosceva il contratto di fondo in cui veniva redatto un articolo di accordo e i fondi venivano depositati presso un cambiavalute. Prove di assicurazioni dunque, ben note anche nell’antico Egitto dove nel 2.700 a.C. fu istituita una Cassa mutua per le spese funebri dei tagliapietre.

Assicurazioni e navigazione

La navigazione e la movimentazione di merci via mare sono state le attività che maggiormente hanno richiesto lo sviluppo delle assicurazioni. Proprio la tutela dei viaggi in mare ha raffinato nel corso dei secoli le modalità di protezione, generando qualcosa di molto simile alle moderne assicurazioni. Il contratto di assicurazione in senso moderno si affermò in Italia tra i secoli XII e XIV, per poi diffondersi su tutto il territorio europeo. L’esigenza era quella di proteggere i traffici marittimi da rischi come la pirateria o insidie del mare. Inizialmente l’attività assicurativa venne esercitata da proprietari di navi, noleggiatori, mercanti e banchieri. Ma dissesti e insolvenze legati al continuo sviluppo dei traffici imposero l’avvento della figura dell’assicuratore specializzato. Così tra il ‘600 e il ‘700 si formò la grande impresa assicurativa, tipica del mondo contemporaneo.

Londra: una tappa importante

La capitale inglese è stata un luogo fondamentale per lo sviluppo delle assicurazioni. Dapprima perché nacquero e si svilupparono i Lloyd’s, dal nome della Taverna Lloyd dove erano soliti ritrovarsi gli intermediari londinesi per ricevere il bollettino della situazione dei viaggi in mare delle navi assicurate. L’assicurazione contro gli incendi sorse molto più tardi, ottenendo impulso dal Grande Incendio di Londra nel 1666 che devastò la capitale, distruggendo 13 mila case e 87 chiese, tra cui St.Paul’s. Si impose, per queste tragiche circostanze, la seconda grande funzione di utilità sociale delle assicurazioni: proteggere la collettività dai rischi e dalle catastrofi. Sempre in Inghilterra, nel corso del 1700, nacquero le assicurazioni sulla vita, con tanto di tavole per stimare la mortalità degli individui.

Fino ai giorni nostri

A partire dal secolo successivo, la pratica di sottoscrivere assicurazioni si è diffusa sempre di più e a fasce della popolazione sempre differenti. Il panorama delle assicurazioni si è allargato sempre di più fino a diventare un settore fondamentale nella società contemporanea. Il mercato delle assicurazioni globale vale circa 5 trilioni di dollari e punta alla crescita, grazie alla trasformazione digitale. Noi di SAT ci stiamo preparando a cogliere le novità e come sempre saremo pronti ad assistervi nella scelta del prodotto assicurativo più adatto. Anche in futuro, anche dopo la rivoluzione digitale già in atto.

Scopri le soluzioni di SAT e i suoi partner



ChatBot
Buongiorno! A quale prodotto assicurativo sei interessato/a? *