fbpx

Vivi l’avventura che vuoi in vacanza. Al resto ci pensa l’assicurazione viaggio!

Quando si parla di vacanze avventurose, si pensa a luoghi esotici con sabbia bianca e natura incontaminata, all’escursione in quad, al safari, alla classica cammellata nel deserto, all’incontro di una stella marina mentre facciamo snorkeling…

E infatti, quando in fase di prenotazione ci viene chiesto “desidera un’assicurazione?”, il nostro cervello, che già ci immagina in spiaggia con una bibita fresca, cataloga tale richiesta nella sezione “inutile costo extra” oppure come domanda “attira-sf…ortuna”.
In ogni caso la risposta è di solito: “Assolutamente no!”.

Ma è davvero la scelta giusta? Insomma è ovvio che nessuno si augura il peggio in vacanza, ma oltre al Mal d’Africa possono esserci mali più gravi o, almeno, più fastidiosi.
Un po’ di esempi? Il bagaglio perso in qualche cambio, il volo annullato, infortuni più o meno gravi, furti…

A volte, il costo dell’assicurazione è molto basso rispetto all’aiuto che riceveremmo in caso di necessità o a quanto potremmo perdere, considerato che potremmo trovarci in un paese straniero, dove non parliamo bene la lingua e dove non abbiamo facile accesso a internet.

L’assicurazione può rappresentare un modo per vivere la vacanza nella maggior sicurezza possibile, per goderci l’avventura che vogliamo e, al contempo, non pagare un prezzo troppo alto per le disavventure che nessuno vorrebbe, ma che a volte, possono capitare. A tutti.

Scopri le polizze viaggio offerte da SAT