fbpx

Pasqua senza sorprese, si viaggia organizzati.

23 Apr 2019

Nelle uova di Pasqua avete trovato le sorprese dei vostri sogni?

 

Lo scrigno ovale di cioccolato, fuori avvolto da una carta colorata e stropicciata e dentro sigillato per custodire un tesoro misterioso, fa gola a tutti. L’uovo di Pasqua non ha età, grandi e piccini non vedono l’ora di riceverlo e scartarlo!

Qualcuno si sarà munito addirittura di martello per romperlo e accorciare così i tempi d’attesa che separano la scoperta del regalo dal primo morso. Altri invece l’avranno aperto  rigorosamente a metà seguendo scrupolosamente la linea di unione delle due parti.

 

Chi avrà trovato un braccialetto 100% latta che solo a guardarlo si annerisce, chi un divertentissimo mini puzzle da 2 pezzi, o meglio ancora una figurina di Roberto Baggio, e neanche di quelle di quando ancora aveva il codino.

Poi c’è chi ha trovato un regalo unico, inaspettato e soprattutto “azzeccatissimo”!

 

Per tutti coloro che hanno afferrato con le dita ricoperte di cioccolato un biglietto per un rigenerante viaggio primaverile, ecco qualche consiglio per organizzare una partenza repentina ma ben organizzata.

 

 

Consigli pratici per organizzare la partenza

 

Prima cosa: to do list

Nulla è per caso, l’organizzazione è tutto. Quindi prendete carta e penna, o se preferite smartphone/tablet e pollice e scrivete l’elenco delle cose da fare dividendole per aree semantiche.

 

  • Cose da fare prima della partenza (es. ceretta, barbiere, bagnare le piante, dare da mangiare al gatto, lavanderia, svuotare il frigo, scegliere la valigia, etc.).
  • Cose da mettere in valigia (pensate prima alle cose indispensabili come medicine, caricatori, spazzolino, occhiali da vista e da sole, poi passate ai vestiti).
  • Cose da tenere in borsa o nel bagaglio a mano (es. oggetti di valore, un cambio se imbarcate la valigia, documenti e biglietti, caricatore del cellulare).
  • Planning della giornata della partenza (segnatevi a che ora dovrete iniziare a prepararvi, a che ora dovrete uscire e così per tutto ciò che dovrete fare quella giornata).

 

Come fare la valigia

Fare bene la valigia è un’arte e un gioco di spazi. Iniziamo.

 

  • Mettete sul letto tutte le cose che avete segnato nella lista.
  • Dividetele per tipologia: cose per il beauty, medicine, apparecchi elettronici, vestiti, biancheria, accessori (cinture, gioielli, etc.), scarpe.
  • Riunite tutti gli oggetti della stessa tipologia in beauty morbidi o sacchetti di tela in modo da trovarli con facilità.
  • Fate gli abbinamenti. Questo è un trucco utilissimo per evitare di portare vestiti inutili. Calcolate i giorni in cui starete via e immaginate come potreste vestirvi a seconda dell’occasione e del meteo. Mettete in conto che difficilmente laverete le cose in viaggio.
  • Usate la tecnica dell’arrotolamento dei vestiti. Potrebbe sembrare l’opposto, e invece si stropicciano meno e occupano meno spazio.
  • Utilizzate ogni punto vuoto per mettere i vostri oggetti.
  • E infine, pesatela!

 

Da tenere a portata di mano

Preparate una borsa a parte per tenere a portata di mano gli oggetti necessari e preziosi come: documenti personali, documenti di viaggio, indirizzo dell’albergo/casa di destinazione, eventuali medicine, occhiali vista/sole, cellulare, caricatore, chiavi di casa, e un eventuale cambio.

 

Puntare LE sveglie

La prudenza non è mai troppa. Meglio se il giorno della partenza puntate la sveglia classica e quella del cellulare con attiva la funzione “snooze” per evitare che vi riaddormentiate. Nella tabella di marcia preventivate ritardi e prevedete margini di tempo in eccesso.

 

È tutto!

 

 

Il vero saggio nell’uovo di Pasqua o nella to do list avrebbe aggiunto la polizza viaggi per evitare brutte sorprese. Se non l’avete fatto, siete ancora in tempo!
SAT assicurazioni, in collaborazione con il Gruppo Assicurativo ERV Italia, offre diversi pacchetti assicurativi personalizzabili in base ad ogni esigenza per essere tutelati in caso di imprevisti come l’annullamento del viaggio, lo smarrimento del bagaglio o problemi di salute.

 

Scopri di più.