fbpx

Lo sport non va in vacanza, neanche d’estate

18 Giu 2019

Estate. Una parola che solo pronunciarla emana gioia. Pensiamo subito alle giornate con la luce fino a tardi, aperitivi al tramonto, vacanze, vestiti leggeri, libertà. E lo sport?

 

Con l’estate anche gli sportivi letargici o gli antisportivi evergreen si avvicinano volenti o nolenti allo sport. Non rinuncerebbero mai a una nuotata in azzurre e limpide acque, ad una camminata sulla sabbia bagnata o su un sentiero ombreggiato di montagna. Accetterebbero anche di abbandonare la macchina dal volante cocente per fare due passi al sole o a cavallo di una bicicletta.

 

Per il vero sportivo, invece, l’estate rappresenta proprio l’apoteosi della felicità, il riscatto sognato per mesi. Se per tutto l’anno ha vissuto in cattività dovendosi allenare rinchiuso in una palestra, ora può finalmente vivere le sue passioni all’aria aperta. La spiaggia diventa un campo da beach volley, i parchi percorsi per correre, la montagna vere pareti sulle quali arrampicarsi, il mare la piscina naturale dove esibirsi nello stile libero, rana o dorso.

 

Per i campioni di alzata di boccali di birra o di camminata lenta vista vetrine, ecco gli sport che potrete facilmente praticare quest’estate al mare per rimanere in forma con il sorriso. Lasciate a casa l’ansia da prestazione, le diete, la fatica. La parola d’ordine è divertimento!

 

 

Gli sport soft per divertirsi al mare d’estate

 

Beach volley con palla di Nemo

Basta una rete piantata sulla sabbia, una palla chiesta in prestito ai bambini dell’ombrellone accanto, un gruppo di amici, e il gioco è fatto.
È l’ideale per bruciare calorie facendo uno sport di squadra. Occhio però a non bruciarvi anche le spalle!
Non importa il livello di preparazione, potete essere Mila&Shiro o apprendisti stagionali, l’importante è tirare la palla dall’altra parte della rete, saltare e lanciarvi senza freni.
Vince chi ha più chili di sabbia nel costume e nei capelli.

 

 

Nuoto con materassino

È lo sport olimpico dell’estate. L’allenamento consiste nel gonfiare il materassino, con la pompa a pedale allenerete i polpacci, con il metodo classico invece i polmoni. Optate per la prima soluzione, risparmiate il fiato per la sessione di nuoto.
Mettete in acqua il materassino, sdraiatevi sopra in posizione prona e iniziate a muovere le braccia per prendere il largo. Dopo dieci minuti, giratevi in posizione supina e fate lo stesso esercizio per nuotare a dorso. Facile no?
Sicuramente vi ribalterete e dovrete sfidare la corrente e il vento per recuperare il materassino. L’allenamento è completo!

 

 

Acquagym con gin tonic

Cosa si fa d’estate a fine giornata in spiaggia? L’aperitivo! E perché non abbinarlo a uno sport per sedare i sensi di colpa e rallegrare lo spirito? Allora tutti in acqua, braccia piegate strette ai fianchi e appena parte la musica voi partite con una forsennata corsa sul posto. Ora tirate dei potenti pugni nell’acqua come se attorno a voi ci fosse un branco di pesci pagliaccio da allontanare.
Non dimenticate gli squat, quei piegamenti sulle gambe semi divaricate che quando vi alzate vi sembra di pesare il doppio perché nel costume si sono intrappolate tonnellate di sabbia, conchiglie e alghe.
Bene, adesso, con la salsedine ancora sulla pelle ma la coscienza pulita, potete correre dal vostro bicchiere fresco e dal tramonto.

 

 

Corsa ad ostacoli battigia – ombrellone

Un classico sempre di moda d’estate. Si corre rigorosamente a piedi nudi, solo così sarete stimolati ad aumentare vertiginosamente la velocità per non sentire i primi 50° della sabbia. E poi è un’ottima tecnica esfoliante per la pelle e tonificante per i muscoli.
Posizionate bambini, secchielli, palette, gonfiabili sulla battigia e scegliete un ombrellone almeno in terza fila. Lì dimenticate i braccioli, la protezione e i cappellini.
In alcuni casi è sufficiente il bambino in riva al mare per portare al livello pro il vostro allenamento.
Tutti pronti sulla griglia di partenza? Buon divertimento!

 

 

Lo sport è la medicina migliore per prevenire problemi di salute, per mantenere in forma il fisico e l’umore. Qualsiasi sport va bene, l’importante è praticarlo con il sorriso e con le giuste precauzioni per evitare spiacevoli incidenti.

SAT offre soluzioni assicurative in caso di infortuni legati alla pratica sportiva attraverso Associazioni e Società Sportive, all’attività in qualità di dirigenti e/o soci delle Associazioni o Società Sportive, includendo il rischio di responsabilità civile nei confronti di terzi.

 

 

Scopri di più.