L’assicurazione infortuni sportivi e la responsabilità civile privata

Il Decreto del 03 Novembre 2010 ha reso obbligatoria la stipula della polizza sportiva per gli sportivi dilettanti tesserati con Federazioni sportive nazionali, Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni o le Discipline sportive associate e le Discipline sportive associate. Tale obbligo riguarda anche dirigenti tesserati, istruttori, preparatori atletici e collaboratori. A livello amatoriale o ludico, quindi per coloro che praticano sport a livello non agonistico è invece sufficiente una normale polizza infortuni che tuteli nella vita privata.

Le polizze assicurative contro gli infortuni subiti in ambito sportivo coprono, generalmente, le eventuali  spese mediche da affrontare, ad esempio, durante le competizioni e gli allenamenti, arrivando fino alla copertura in caso di invalidità permanente o, nella peggiore delle ipotesi, di morte.

La copertura può interessare anche la responsabilità civile verso terzi, danneggiati durante la pratica sportiva, tutelare anche in caso di danni subiti dalla struttura sportiva, comprese le attrezzature, o includere la copertura del rischio in itinere, cioè quando l’infortunio avviene nel percorso compreso tra la propria casa e il campo di gioco oppure il centro sportivo dove viene svolta l’attività sportiva.

Il grado di copertura dipende sia dal tipo di contratto assicurativo stipulato che dal tipo di attività praticata. Sport estremi come la discesa in bob, l’alpinismo di alta montagna, la caccia di animali pericolosi sono alcuni esempi di discipline sportive non coperte da un’assicurazione sportiva.

Per le attività aeree o sport che prevedano la guida di moto o auto è possibile richiedere un’estensione della propria assicurazione sugli infortuni sportivi.

SAT Assicurazioni offre soluzioni assicurative in caso di infortuni legati alla pratica sportiva, all’attività in qualità di dirigenti e/o ufficiali di gara, includendo il rischio di responsabilità nei confronti di terzi. SAT Assicurazioni, inoltre, crede profondamente nella promozione sportiva, culturale e sociale sostenendo a livello provinciale e nazionale diverse attività agonistiche, dilettantistiche, promozione e avvicinamento allo sport per i giovani e per i diversamente abili.