Festa di Premiazione del Basket Piemontese

Anche quest’anno la PGS DON BOSCO CROCETTA e l’ASD 5 PARI, che SAT sostiene con affetto da tanto tempo, sono stati premiati al consueto appuntamento della “Festa di Premiazione del Basket Piemontese”, evento che il Comitato Regionale Piemonte della FIP, Federazione Italiana Pallacanestro, dedica annualmente ai vincitori di un campionato o una coppa in manifestazioni FIP 2015/2016.

Il Basket piemontese ha festeggiato i successi a spicchi della scorsa stagione della stagione 2015/2016. Sono stati consegnati oltre 50 gonfaloni, spaziando dalla categoria UNDER 13 Femminile e Maschile fino alla Serie B Femminile. Un continuo alternarsi di dirigenti, giocatori e tecnici di ogni categoria capaci, nel corso della stagione 2015/2016, di vincere un campionato o una coppa in manifestazioni FIP.

Il Comitato Regionale ha voluto, anche attraverso la scelta della location, mandare un messaggio positivo: se l’anno scorso è stata scelta l’attenzione all’ambiente, organizzando la festa all’ENVIPARK e optando per un catering sostenibile, il tema centrale del 2016 è stato quello della Pace, con uno sguardo particolare alle future generazioni, coerentemente con l’attenzione che l’intera Federazione ha verso il settore giovanile.
La manifestazione è andata in scena al Sermig in Piazza Borgo Dora 61 a Torino, una ex fabbrica di armi convertita in Arsenale della Pace, grazie al lavoro gratuito che da oltre 30 anni coinvolge migliaia di persone.

Presenti alla manifestazione tanti ospiti istituzionali come il Vice Presidente FIP Gaetano Laguardia, il Presidente del Coni Regionale Gianfranco Porqueddu, il Segretario del Coni Regionale Roberto Scrofani e il giovane Consigliere Comunale Marco Chessa.
Ma “il vero protagonista – ha dichiarato il Presidente FIP Regionale Gianpaolo Mastromarco – è stato il basket piemontese! Tantissime le società che hanno accettato il nostro invito. Una manifestazione dedicata a chi, grazie al duro lavoro e alla tanta passione, è riuscito a conquistare il primo posto nella propria categoria. Abbiamo fatto del nostro meglio per regalare ai vincitori della nostra regione una serata di festa e riconoscimento assolutamente meritati”.

Tante le parentesi dedicate a premi speciali: dalle targhe per festeggiare le due compagini piemontesi militanti nella Serie A femminile e maschile, rispettivamente la FIXI TORINO e la FIAT TORINO, al riconoscimento dedicato a Stefano De Bernardi, promettente arbitro piemontese promosso in Serie B.

Commovente la premiazione alla carriera per Domenico Brizio, Presidente del Basket Club “G. Borsi” Ceva, che nonostante le condizioni di salute, è riuscito a ritirare la sua targa personalmente.
Un altro momento dedicato alla storia della Pallacanestro piemontese grazie alla consegna della targa dedicata all’Avvocato Gian Franco Bertinotti, definito meritatamente “una benedizione per la PGS Don Bosco Crocetta” e un esponente insostituibile del movimento cestistico piemontese.

Spazio anche alle giovani promesse piemontesi con la coppa dedicata a Valeria Trucco, figlia d’arte, che lo scorso luglio a Saragozza, dopo il bronzo di due anni fa ai Campionati Europei Under 16 in Portogallo, ha regalato per la prima volta nella storia una finale azzurra per il titolo mondiale Under 17 femminile. La giovane cestista, che ha militato per anni nel Basket Venaria, fatta eccezione per l’anno con la maglia della Pms Moncalieri, è impegnata attualmente a Battipaglia. Siamo certi, continuerà a far parlare di sé e a renderci orgogliosi.

Dopo le foto di rito è seguito un buffet preparato dalla cucina dell’Arsenale della Pace, una conclusione informale e genuina per una serata dedicata a un movimento che con passione, impegno e sobrietà sabauda continua il suo percorso di promozione della Pallacanestro e dei sani valori dello Sport.